Torre della Linguella – Portoferraio – Isola d'Elba

linguella1La Torre della Linguella, nota anche come Torre del Martello, è una torre costiera situata a Portoferraio, sull’Isola d’Elba. La sua ubicazione è all’estremità settentrionale della rada ed è subito riconoscibile all’entrata del porto di Portoferraio.  Per la sua forma ottagonale, è un esempio supremo di architettura militare a difesa del porto. Dalla Torre della Linguella partiva una grossa catena che, arrivando fino alla Torre del Gallo, precludeva l’entrata in darsena a scopo difensivo.

linguella3Storia: La struttura fu ideata da Giovanni Camerini per la fortificazione della città voluta da Cosimo de’ Medici nel 1548 e fu costruita nel luogo in cui sorgevano i resti di un preesistente edificio risalente addirittura al periodo romano. La sua costruzione fu voluta dai Medici per avere una struttura difensiva in più a protezione del porto di Portoferraio, che tuttavia veniva utilizzata in modo promiscuo essendo anche adibita a magazzino per la conservazione del sale.

linguella13La torre continuò a svolgere sia le funzioni di avvistamento che quelle di magazzino (magazzini del sale, della tonnara e luogo di conservazione dei tonni) fino alla seconda metà del Settecento, epoca in cui i granduchi di casa Lorena decisero la sua dismissione e la susseguente trasformazione in prigione, rimasta in funzione fino all’apertura tardo ottocentesca del più ampio carcere all’interno del Forte Longone di Porto Azzurro.

linguella14Un detenuto celebre della torre fu l’anarchico Giovanni Passannante che il 17 novembre del 1878, armato di un piccolo coltellino e senza riuscire minimamente nell’impresa, attentò alla vita del Re d’Italia Umberto I di Savoia in visita a Napoli. A causa di questo attentato fu rinchiuso per ben dieci anni in una cella alta 1,40 m, completamente buia e priva di latrina, legato a una catena di 18 chili. I marinai che passando nelle vicinanze della torre udivano i suoi lugubri e continui lamenti, iniziarono a chiamarla torre di Passannante. Dopo essere andata incontro ad un periodo di degrado a seguito della sua definitiva chiusura, la torre è stata riportata agli antichi splendori grazie ad un attento lavoro di restauro effettuato alla fine degli anni settanta del secolo scorso.

linguella16Struttura: La Torre della Linguella presenta una caratteristica pianta ottagonale, con una cordonatura che si articola nella parte bassa delimitando il sottostante basamento, che su sei degli otto lati poggia direttamente sulla riva scogliosa del mare. La parte superiore della struttura turriforme risulta nettamente più sporgente di quella inferiore, culminando nella parte sommitale con alcuni possenti linguella15beccatelli che delimitano la terrazza originariamente utilizzata per le funzioni di avvistamento, al centro della quale è presente una piccola struttura a base circolare non visibile dall’esterno del complesso. Le strutture murarie si presentano quasi interamente rivestite in laterizi, con tratti di cortine murarie di cinta in pietra che si addossano all’angolo nord-occidentale della torre, andando a delimitare esternamente una struttura bastionata con basamento a scarpa, che in passato conferiva un ulteriore elemento di sicurezza all’intero complesso.

In epoca moderna la Marina Militare ha installato un faro all’angolo occidentale delle mura del torrione. L’infrastruttura, originariamente ad alimentazione elettrica, è stata recentemente dotata di un pannello fotovoltaico. Si tratta di un fanale a luce ritmica, dotato di una lampada da 60 W per l’illuminazione notturna dell’area aeroportuale di Portoferraio.

Posted on: 02/09/2013, by : admin