Costruito il primo drone sottomarino economico

È arrivato il drone subacqueo, ed era inevitabile, visto che i droni volanti hanno dimostrato che il drone è parte integrante del nostro futuro. In realtà di droni subacquei ne esistono già diversi, ma questo ha una particolarità, è abbordabile da un vasto pubblico, e questo ne permetterà l’acquisto da un ampio range di professionisti: fotografi, biologi, archeologi, geologi, e giornalisti del mare.

Il drone si chiama ArcheoRov e il prototipo, o meglio, la scocca del prototipo, è stata realizzata con una stampante in 3D. Il drone può raggiungere una profondità di 100 metri, è dotato di tre motori e ha un'autonomia è di 5 ore. Può essere controllato comodamente da terra da un computer o tablet via una boa wifi opzionale. Grazie al sistema open, basato su due protocolli di hardware open: OpenROV e BlueROV, gli addetti ai lavori potranno aggiungere strumenti come un PH tester, un termometro, scanner 3D di fondali e imbarcazioni, fotocamera ad alta definizione, sonar e via dicendo.

Questo drone è stato realizzato da Fablab di Rovereteto, Witlab, il laboratorio innovativo che ha sede a Rovereto in Progetto Manifattura, l’incubatore green di Trentino Sviluppo, con il contributo di 3 studenti del liceo di scienze applicate di Rovereto, un gruppo di archeologi trentini, Arc-Team, e l'università austriaca di InnsbruckArcheoRov è il primo drone subacqueo comandato da remoto. Un’idea a basso costo, made in Italy, per esplorare fondali marini, laghi alpini, e santuari sommersi che promette nuove esperienze nell’ambito della fotografia, della ricerca scientifica e dell’intrattenimento. 

ArcheoRov è inoltre amico dell’ambiente, infatti il drone può svolgere un lavoro importante anche per la pulizia dei fondali individuando depositi di rifiuti, smaltimento illegale e sversamenti.

Il prodotto sarà lanciato entro la fine dell’anno su una piattaforma di crowdfunding con un prezzo di lancio di 2500 euro. ArcheoRov ha dimensioni ridotte ed è facilmente trasportabile in un bagaglio dedicato e acquistabile separatamente.

Tratto da: www.solovela.net

Posted on: 09/12/2016, by : simona