Foresti & Suardi un’eccellenza industriale italiana

Una Storia fatta di persone

Foresti & Suardi nasce a Predore nel 1961, grazie alla passione e alla competenza degli omonimi fondatori. Una passione e competenza che caratterizzano tutta l’area del Lago d’Iseo, territorio di maestrie artigianali famose nel mondo, e che ospita cantieri nautici di assoluto blasone come Riva e Rio, per citarne solo alcuni.

Abilità artigiana che si evolve in eccellenza industriale: una storia fatta di persone, abilità, coraggio e abnegazione. Un’azienda orgogliosa di rimanere una delle poche, vere e proprie fonderie, e che gradualmente si evolve in fucina d’idee e caposcuola di nuovi processi produttivi, diventando punto di riferimento per la fornitura di accessori nautici e oltre.

Questa potrebbe essere, in poche righe, l’iperbole ascendente da leggersi nella storia di Foresti & Suardi. La fonderia rimane il nucleo vibrante degli stabilimenti, nei quali 50 operatori, selezionati per competenza e esperienze, sono suddivisi in reparti specializzati sulle diverse fasi di lavorazione. Si parte dal reparto di meccanica, che realizza stampi e attrezzature con cui, nel reparto fonderia l’ottone a 950° viene fuso e iniettato, per poi essere rifinito e lavorato nel reparto delle lavorazioni meccaniche, da cui esce il pezzo definitivo, che sarà successivamente sottoposto a procedimenti di lucidatura e rivestimenti galvanici presso artigiani esterni e, tornato in azienda, assemblato e impacchettato.

L’assoluto livello dei processi descritti ha consentito a Foresti & Suardi di conquistare la fiducia dei maggiori cantieri nautici, producendo per loro, e migliorandoli, accessori e attrezzature di bordo che prima si realizzavano in house, e riuscendo a dare il via a un nuovo tipo rapporto cliente/fornitore.

Diversi sono i fattori che stanno alla base di questo successo produttivo e commerciale: anzitutto la curiosità e il coraggio che, unitamente alla competenza e alla passione di cui sopra, hanno portato a esplorare nuove vie e nuovi tipi di materiali, di trattamenti, di forme e di tecnologie. In secondo luogo, fatto non meno importante, l’azienda ha investito molto sul personale, sulla sua formazione e sull’ambiente lavorativo, tanto che chi lavora a Predore è valorizzato e a sua volta valorizza l’azienda, e viene trattato come parte integrante della famiglia Foresti & Suardi.

Anche questo valore umano aggiunto ha consentito di sviluppare una flessibilità in grado di soddisfare appieno le richieste, spesso e volentieri diversificate, del cliente finale, una flessibilità fatta di attrezzature e operatori in grado di prefigurare e customizzare il prodotto in base alla conoscenza della storia, dei gusti e della particolare esigenza del committente, instaurando un vero e proprio scambio sinergico con questo, e garantendo una totale assistenza e disponibilità in fase pre-produzione così come nel periodo di post-vendita.

Non è un caso che sui più prestigiosi yacht e, da qualche anno, anche all’interno delle più curate abitazioni, si trovi sempre qualche articolo dell’azienda del sebino, che fin dagli albori è attenta all’evolversi delle tecnologie, spesso sperimentando nuove soluzioni o materiali prima dei concorrenti.

E' stata tra le prime aziende a implementare in modo massiccio la tecnologia LED per applicazioni professionali e heavy duty, per fare un esempio, che da sempre cerca di precorrere, quando non le impone, le ultime tendenze del design e dell’estetica, e che per prima, ha concepito gli accessori e le attrezzature di bordo non più come semplici tools, ma evolvendone il ruolo a veri e propri complementi di arredo e di decor degli ambienti. Obiettivo raggiunto lavorando incessantemente sulla ricerca formale e sull’applicazione di nuovi materiali e finiture, quindi vestendo l’oggetto di bellezza, pur preservandone (e in molti casi migliorandone) l’originale funzione di mero strumento.

L’approccio descritto è stato via via migliorato ed è cresciuto insieme all’azienda, che è oggi in grado di offrire ai propri clienti una gamma notevolmente diversificata di prodotti, che vanno dagli accessori alle rubinetterie, dalle nuove serie di elementi illuminotecnici ai complementi di arredo. Una gamma che, proprio grazie alla flessibilità produttiva e all’intraprendenza dei titolari, si è gradualmente estesa anche all’ambito dell’abitare civile e dell’arredo tout court.

La preparazione dei tecnici Foresti & Suardi, la flessibilità degli impianti produttivi e soprattutto la capacità di sperimentare e osare sono garanzie di qualità e bellezza che dura nel tempo, e dimostrate dai molti riconoscimenti che l’azienda di Predore ha ricevuto, tra cui spiccano il premio per la lampada Halley ricevuto durante il METS – Marine Equipment Trade Show, la fiera di riferimento per il settore di Amsterdam del 2010 e, nello stesso ambito, il premio di categoria del concorso NAUTICAL DESIGN AWARDS.

In effetti, Foresti & Suardi è stata spesso protagonista alla famosa fiera dei paesi bassi, guadagnandosi nomination e premio di categoria della competizione DAME – Design Awards METS rispettivamente nel 2003 e 2004, grazie all’innovazione tecnologica e al design delle lampade di cortesia Delphinus, e delle luci di ambientazione Andromeda e Lyra. Un’ulteriore nomination al NAUTICAL DESIGN AWARDS è arrivata anche nel 2012, per l’indovinata bitta a scomparsa modello 9320.

I premi descritti non sono che uno dei tanti suggelli del fatto che affidarsi a Foresti & Suardi significa preferire la più alta tradizione dell’artigianato industriale italiano e del design, con la sicurezza di poter scegliere tra innumerevoli stili e finiture, la certezza di avere in cambio oggetti efficienti e indistruttibili e la serenità di poter contare su un servizio dedicato al cliente prima, durante e dopo l’acquisto.

In Foresti & Suardi sono questi i cardini attorno a cui l’azienda è cresciuta e si è evoluta, dedicando tutte le sue forze alla soddisfazione e alla trasformazione in realtà dei desideri dei clienti.

 

Posted on: 09/05/2017, by : simona