Author: admin

Il solcometro di Vitruvio

solcometro2Il solcometro è uno strumento per la misurazione della velocità e dello spazio percorso dalle imbarcazioni. Nella storia antica il solcometro era ignoto ed era in gran parte supplito dalla pratica e dall’occhio del pilota e del capitano; anche la mancanza a bordo di misuratori del tempo esatti rappresentava una non piccola difficoltà, né le clessidre, segnalate a bordo da Cesare, potevano adempiere al loro compito se non in modo del tutto approssimativo. Circa la velocità di rotta delle navi antiche a vela, essa risulta da qualche elemento indiretto fornito dagli autori: per esempio, secondo Tucidide, una nave da commercio da Abdera alla foce del Danubio impiegava quattro giorni e quattro notti e la circumnavigazione della Sicilia richiedeva otto giorni, mentre, secondo Eforo, cinque fra giorni e notti. Più rapida pare la navigazione fra le colonne d’Ercole e l’Oriente; da Gades (Cadice) a Ostia, Plinio dichiara che le navi impiegavano sette giorni: se ne è concluso che le navi antiche a vela navigavano, con buon tempo, da quattro a sei nodi, cioè con una velocità in tutto simile a quella delle moderne navi a vela, sicché, sotto questo rispetto, i velieri antichi non avevano nulla a desiderare in confronto dei moderni. Continue reading

Il catamarano AC72 “Luna Rossa” in mostra al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano

Il catamarano ad ala rigida AC72Luna Rossa, finalista delle regate di selezione degli sfidanti della 34^ America’s Cup (San Francisco 2013), dal 24 marzo 2015 sarà visibile al pubblico nella sua nuova sede: il Padiglione Aero-Navale del Museo Nazionale della Scienza e della TecnologiaLeonardo da Vinci di Milano, dove resterà in mostra permanente almeno fino alla fine del 2017, anno in cui si disputerà la 35^ America’s Cup (Bermuda, Giugno 2017).

Continue reading

Hermione, il "ritorno" della nave di Lafayette

hermione4Nel mese di Aprile del 2015, la replica della nave Hermione sarà pronta per la traversata verso gli USA. Il viaggio partirà dalla foce del fiume Charente, a Port des Barques, dove Lafayette salpò il 10 Marzo del 1780 per portare aiuto a George Washington nella parte finale della battaglia contro gli inglesi, peccato però che affondò poi nel 1793 al largo di Croisic nella Loira Atlantica. Il percorso dovrebbe durare in totale 27 giorni, per poi approdare a Yorktown in Virginia. Terminata questa entusiasmante avventura la nave sarà poi trasformata in un museo. Continue reading

La storia della Cartografia

rotta-dei-fenici03Pronti per un viaggio alle origini delle carte nautiche, dai peripli degli antichi naviganti all’ecumene di Anassimandro passando per gli assi ortogonali di Rodi e le intuizioni di Mercatore.

Con grande probabilità l’unico strumento a disposizione dei Fenici nel V sec. a.C per circumnavigare l’Africa fu uno scandaglio a filo. Con questo misuravano la profondità dell’acqua e, se spalmato di sego (grasso che riveste le regioni sottocutanee addominali e diversi organi interni del bue; in senso più ampio indica il grasso dei bovini, equini e ovini), riuscivano anche a determinare la tipologia di fondale marino osservando i residui di materiale che vi rimanevano attaccati. I Fenici erano comunque in grado di navigare orientandosi essenzialmente osservano il sole di giorno e le stelle di notte, in caso di nuvole il loro riferimento era la direzione del vento. Erano in grado di trovare il Nord celeste utilizzando la stella Kockab dell’Orsa Minore che offriva un riferimento più preciso rispetto alla Stella Polare. Molto probabilmente già i Fenici produssero dei documenti cartografici, purtroppo però non giunti ai giorni nostri. Continue reading

Matteo Miceli e il suo "Giro del mondo a impatto zero" – Roma Ocean World 2009-2014

Roma-Ocean-Word-LocandinaIl 19  ottobre il navigatore Matteo Miceli, skipper romano, classe 1970,  ha preso il largo da Riva di Traiano (Roma) a bordo di un Class 40 (12,18 m). Miceli è un navigatore italiano, noto alle cronache per aver già conseguito due importanti record di traversata atlantica a bordo di un catamarano non abitabile, in doppio con Andrea Gancia nel 2006 e in solitario nel 2012, per importanti vittorie nel circuito d’altura nazionale, nonché per l’opera manageriale prestata da oltre 20 anni presso i cantieri d’Este di Roma. Continue reading

Vela solidale: tutto un altro mare. Storie di mare e solidarietà su Radio Rai 3

Si è da poco concluso il ciclo di 4 appuntamenti del programma radiofonico “Tre Soldi” in onda su Rai Radio 3 dal titolo “Vela solidale: tutto un altro mare” condotto da Gianluca Diana.

Unione Italiana Vela Solidale
Immagine di “Unione Italiana Vela Solidale”

4 audio-documentari per  ascoltare storie, interviste di giovani, donne e uomini che attraverso la vela promuovono progetti di educazione, qualificazione e riabiltazione sociale dedicate al disagio fisico, sociale e mentale.

Continue reading

LE ONDE ANOMALE ESISTONO VERAMENTE?

onda1Esiste davvero il  fenomeno comunemente chiamato onda anomala o è piuttosto qualcosa di normale e prevedibile? Ma se esistono, come si formano le onde anomale? L’onda anomala è un’onda molto alta che si forma in modo apparentemente inspiegabile. Fenomeni di questo tipo sono stati studiati e ci sono varie testimonianze che li riportano. Negli ultimi anni i ricercatori hanno superare il muro di diffidenza intorno a quella che per molti decenni è stata ritenuta solo una leggenda: l’esistenza delle onde anomale.  Continue reading

Roberto Soldatini, il suo violoncello, una barca a vela e il mare

locandina SoldatiniIl 4 giungo alle 18.30 Roberto Soldatini è stato al Club Nautico della Vela al Borgo Marinari di Napoli per la presentazione del suo libro “La musica del mare” (Nutrimenti edizioni).

Roberto Soldatini, dal 1984 insegna violoncello al Conservatorio. Nel 1989 è stato scelto da Giuseppe Patanè come suo assistente, e successivamente da Myung-Whun Chung all’Opéra di Parigi. Come direttore, ha guidato le orchestre di alcune delle maggiori istituzioni europee e americane. Ha composto ed eseguito quattro opere: Come le maree, Manfred, Pulcinellade, La favola dell’amore. Continue reading

Il 54°Salone Nautico Internazionale di Genova dal 1 al 6 ottobre 2014

salone genova logoIl Salone Nautico Internazionale di Genova si presenta quest’anno rinnovato e dinamico, capace di adeguarsi alle esigenze di un settore in difficoltà, ma che inizia a dare i primi segnali di ripresa.
Rispetto all’edizione passata, l’adesione è in crescita. I settori più attivi sono quelli delle imbarcazioni a motore di dimensioni medio-piccole e della vela. Molto apprezzata è anche la nuova distribuzione degli spazi, sono stati rafforzati i servizi e le infrastrutture. Visitare il Salone quest’anno sarà più facile e un’esperienza più coinvolgente.  Sono stati inoltre pienamente raggiunti i due obiettivi che, fin dall’inizio, questa 54° edizione del Salone si era posta come fondamentali: forte internazionalizzazione e valorizzazione del Made in Italy, un’eccellenza di cui le barche devono essere una vetrina prestigiosa. Continue reading

"Mare, scuola di vita" un progetto per i ragazzi in Liguria

1mareI Comuni di La Spezia, Lerici e Porto Venere organizzano uscite in mare e laboratori didattici marinareschi per i ragazzi dai 16 ai 21 anni. Prossime date il 9 e 11 settembre.

Vela, biologia marina, meteorologia e cultura marinara: sono le tappe del Progetto Giovani del Golfo dei Poeti- Ulisse I laboratori del mare, a bordo delle imbarcazioni dell’Associazione La Nave di Carta, la goletta Oloferne e lo sloop My Blue Time, un gruppo di ragazzi del golfo il 2 settembre è partito per una navigazione nel Mar Ligure. Durante il viaggio un programma di attività che ha come obiettivo imparare le tecniche di navigazione a vela, conoscere la flora e la fauna marina, incontrare scrittori di mare. Il mare diventa così una scuola di vita, per imparare a essere un equipaggio e rispettare e tutelare l’ambiente. Continue reading