Tech & Nautica

Foresti & Suardi un’eccellenza industriale italiana

Una Storia fatta di persone

Foresti & Suardi nasce a Predore nel 1961, grazie alla passione e alla competenza degli omonimi fondatori. Una passione e competenza che caratterizzano tutta l’area del Lago d’Iseo, territorio di maestrie artigianali famose nel mondo, e che ospita cantieri nautici di assoluto blasone come Riva e Rio, per citarne solo alcuni.

Continue reading

Costruito il primo drone sottomarino economico

È arrivato il drone subacqueo, ed era inevitabile, visto che i droni volanti hanno dimostrato che il drone è parte integrante del nostro futuro. In realtà di droni subacquei ne esistono già diversi, ma questo ha una particolarità, è abbordabile da un vasto pubblico, e questo ne permetterà l’acquisto da un ampio range di professionisti: fotografi, biologi, archeologi, geologi, e giornalisti del mare.

Continue reading

La stampante 3D a bordo per costruire pezzi di ricambio

La stampante 3D di Gaetano Mura sperimenta a bordo del suo class 40 Bet1128.

L’associazione Lisca Bianca e Gaetano Mura hanno collaborato per sperimentare la possibilità di realizzare pezzi di ricambio direttamente a bordo dell’imbarcazione in navigazione con l’utilizzo di una stampante 3D.

Continue reading

Fareast 36 Cat innovativo catamarano made in Cina

E' stato varato a Shangai, al boat show di Shangai, il Fareast 36 Cat, il primo catamarano moderno da crociera di costruzione cinese.

L’architetto olandese Simonis Voogd ha dato un'interpretazione molto originale del multiscafo che deve rispondere alle esigenze del crescente pubblico cinese con innovazioni mai viste fino ad ora. Continue reading

Guido Gay ha ritrovato il sommergibile Saracen e il piroscafo Crispi affondati nel 1943

L'ingegnere Guido Gay che progetta e costruisce avveniristici robot per la ricerca sott’acqua, non ama essere chiamato cacciatore di relitti, ma vanta importanti scoperte come il relitto della corazzata Roma nel golfo dell’Asinara, la sua ultima avventura è iniziata con l'ingaggio da parte del Ministero della cultura francese per il ritrovamento del Saracen, con l'ausilio del suo Pluto Palla, un Rov in grado di scendere ad alte profondità per fotografare e monitorare gli abissi, ha ritrovato il 31 maggio al largo dell'isola d'Elba, il relitto del piroscafo del Lloyd Triestino Francesco Crispi che trasportava i Granatieri di Sardegna, a 500 metri di profondità e poche settimane dopo quello del sommergibile britannico Saracen a 420 metri di profondità. I due relitti giacciono a circa dieci miglia di distanza l'uno dall'altro. Dalle foto scattate non dovrebbero esserci dubbi: troppi particolari coincidono, in entrambi i casi, perché le imbarcazioni affondate non siano loro.

crispi 2Era il 19 aprile del 1943 quando verso le 14.30 il Francesco Crispi, un crispimercantile adattato al trasporto truppe, in navigazione nelle acque intorno all'Isola d'Elba verso Bastia venne intercettato, colpito e affondato dal saracensommergibile britannico Saracen. Morirono 943 uomini. In seguito all'affondamento del Crispi altre unità italiane vennero colpite e affondate da Saracen, così la Marina Militare italiana incaricò le due corvette antisommergibili Minerva e l'Euterpe di trovare e colpire il Saracen. Il 14 agosto del 1943 le due corvette intercettarono e portarono a termine il loro compito affondando il sommergibile britannico Saracen.

RELITTO TRANSYLVANIA, GIAPPONE E GB COMMEMORANO 407 MORTIGuido Gay è sempre stato interessato alle vicende della guerra, così per questa ricerca, si è posizionato nel tratto dove dovrebbe essere scomparso il Saracen e invece, a una profondità di 500 metri, ha avvistato prima il Crispi, a ovest dell’Isola d’Elba, più vicino alle coste corse, già in acque francesi. E dopo aver avvertito del ritrovamento la soprintendenza di Bastia ha ripreso la ricerca del sommergibile inglese trovato poche settimane dopo.

crispi 5Dopo le nuove scoperte, Guido Gay ha informato le autorità dei tre Paesi coinvolti: Italia, Francia, Gran Bretagna.  I vertici militari inglesi hanno subito contattato Guido Gay per conoscere il punto esatto del ritrovamento del sottomarino per celebrare una cerimonia, con il lancio di una corona di fiori, per ricordare i due marinai che si sacrificarono per autoaffondare il Saracen dopo che le nostre corvette l’avevano costretto a risalire in superficie con un bombardamento massiccio.

daedalusGuido Gay naviga da 20 anni sul suo catamarano Daedalus disegnato, progettato e costruito da lui, è un catamarano di 21 metri, con un albero di 28 m, usa apparecchi ROV_Plutoall’avanguardia, il suo robot Pluto Palla è capace di lavorare sino a quattromila metri, e il suo catamarano è automatizzato a tal punto da consentirgli un posizionamento dinamico dell’attrezzatura per navi oceanografiche senza bisogno di ancoraggio, è dotato di un sonar a scansione laterale che permette di fotografare i fondali sino a 1.500 metri.

 

"The Ocean Clean Up": ovvero come un ragazzo di 19 anni olandese vuole pulire gli oceani dalla plastica.

Nel 2011 durante le sue immersioni in Grecia l’allora sedicenne olandese Boyan Slat si accorge che nel mare vi erano più rifiuti di plastica che pesci. Così è nato il suo progetto, “The Ocean Clean Up”, dall’osservazione e dalla ricerca di una soluzione possibile a ciò che fino ad oggi è stato considerato un problema irrisolvibile, la pulizia degli oceani dalla plastica, sia per le ingenti risorse finanziarie necessarie che per la durata secolare delle operazioni.

Così ogni anno milioni di tonnellate di plastica inquinano i nostri mari, uccidendo oltre un milione di uccelli marini e centomila mammiferi marini. Tutto ciò provoca un impatto ingente sulla salute umana e causa miliardi di dollari di danni economici.

Boyan-2
Continue reading

"Marche in blu", l'app per chi vuole soggiornare sulla costa marchigiana

Oggi vi parliamo di “Marche in blu”,  l’app disponibile sia per Android che per iOS, scaricabile gratuitamente.

Un’app utile per chi arriva nelle Marche e vuole soggiornare sulla sua costa, che vanta 18 bandiere blu.

“Marche in blu” contiene centinaia di informazioni utili relative a luoghi da visitare, eventi, sport da praticare, ristoranti e alberghi di qualità riconosciuta dalla Regione, outlet e strutture a disposizione dei visitatori.

Continue reading

Livrea 26 il primo yacht stampato in 3D in mostra al Miami Boat Show.

 

I materiali Windform  e la tecnologia del 3D Printing di CRP Technology sono approdate al Miami Boat Show, il salone nautico internazionale che si è svolto a Miami dal 13 al 17 febbraio 2014.

Per l’occasione l’azienda italiana, tra i leader indiscussi della stampa 3D, ha costruito presso la sua sede di Modena, il prototipo di un’imbarcazione ispirata ad un modello tipico dell’isola di Pantelleria: la lancia pantesca.

Continue reading