Venezia

La storia della Cartografia

rotta-dei-fenici03Pronti per un viaggio alle origini delle carte nautiche, dai peripli degli antichi naviganti all’ecumene di Anassimandro passando per gli assi ortogonali di Rodi e le intuizioni di Mercatore.

Con grande probabilità l’unico strumento a disposizione dei Fenici nel V sec. a.C per circumnavigare l’Africa fu uno scandaglio a filo. Con questo misuravano la profondità dell’acqua e, se spalmato di sego (grasso che riveste le regioni sottocutanee addominali e diversi organi interni del bue; in senso più ampio indica il grasso dei bovini, equini e ovini), riuscivano anche a determinare la tipologia di fondale marino osservando i residui di materiale che vi rimanevano attaccati. I Fenici erano comunque in grado di navigare orientandosi essenzialmente osservano il sole di giorno e le stelle di notte, in caso di nuvole il loro riferimento era la direzione del vento. Erano in grado di trovare il Nord celeste utilizzando la stella Kockab dell’Orsa Minore che offriva un riferimento più preciso rispetto alla Stella Polare. Molto probabilmente già i Fenici produssero dei documenti cartografici, purtroppo però non giunti ai giorni nostri. Continue reading

La libreria di Ottante presenta: " Navi Veneziane" di Gilberto Penzo

Questa settimana vi suggeriamo, il libro Navi Veneziane di Gilberto Penzo

Gilberto Penzo, uno dei più importanti studiosi di imbarcazioni storiche, ha riportato in questa sapiente opera, il suo lavoro di raccolta, composizione e catalogazione della documentazione storica relativa a manoscritti, modelli, piani di costruzione e disegni delle principali imbarcazioni utilizzate o costruite nella Repubblica Marinara della Serenissima.

Tutti i disegni sono riprodotti nella versione originale, alcuni anche nella versione lucidata, e corredati da didascalia, scritte originali poste sui disegni e definizioni del tipo di nave. Tutti i testi sono inoltre riportati sia in Italiano che nella traduzione inglese.

Se ti piace il libro segnalalo ai tuoi amici e lascia la tua recensione dopo averlo letto!

Acquista il libro

La libreria di Ottante presenta: " Duri i banchi!" di Guido Ercole

Questa settimana vi suggeriamo, il libro DURI I BANCHI! – Le navi della Serenissima 421 – 1797 di Guido Ercole.

“Duri i banchi!” è un comune motto veneziano e ”Duri i banchi! – Le navi della Serenissima 421 – 1797” è il titolo del libro di Guido Ercole, recentemente pubblicato, che ne spiega l’origine storica.

Il volume, dedicato a tutti coloro che sono appassionati di modellismo, è stato edito per la ricorrenza del 25° anniversario di fondazione del Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica, e piacerà molto a tutti gli appassionati della storia di Venezia.

Il libro ci guida, attraverso l’affascinante storia di Venezia a scoprire i progressi dell’arte navale mediterranea dal primo medioevo alla caduta della Repubblica del leone. Finalmente un volume che descrive in modo organico e documentato non solo i vari tipi di navi che si sono avvicendati nel corso dei secoli e che hanno determinato le fortune di questa impareggiabile città ma anche il suggestivo ambiente della Marineria Veneta e quanto ruotava intorno ad essa: le armi e le bandiere, le vele e attrezzature di bordo, le misure e i termini nautici allora in uso e così via.

In circa 200 pagine di avvincente racconto, documentato da oltre 190 immagini, da 7 carte geografiche e 30 piani di costruzione di navi, viene spiegato in termini semplici e chiari questo mondo seducente, fornendo notizie rare e informazioni di valore.

Se ti piace il libro segnalalo ai tuoi amici e lascia la tua recensione dopo averlo letto !

Acquista il libro

La libreria di Ottante: "Sulle rotte della Serenissima" di Franco Masiero

Questa settimana vi suggeriamo, il libro “SULLE ROTTE DELLA SERENISSIMA” di Franco Masiero edito da Ugo Mursia

Con 40 fotografie a colori e 40 in bianco e nero il libro scritto da Franco Masiero ripercorre la storia di Venezia attraverso le rotte percorse dalle navi veneziane. L’autore grazie ad uno studio accurato di codici e manoscritti fa una descrizione dettagliata delle antiche tecniche di orientamento e di navigazione.

Continue reading

Emanuela Tenti

karaon-piccNata a Treviso nel ’39, figlia di un ufficiale di Marina, cresciuta culturalmente a Venezia tra Musei e Gallerie, ha dedicato tutta la sua attività al disegno, alla pittura, alla grafica. Ligure di adozione vive e lavora a Genova dove ha completato i suoi studi e dove ha iniziato il lavoro di grafica pubblicitaria che ha svolto per molti anni.  In pubblicità si è distinta per la creazione di alcuni marchi ancora attuali come quelli di Euroflora e del Salone Nautico Internazionale di Genova; in editoria ha contribuito con i suoi progetti grafici alla realizzazione di pregevoli volumi dedicati all’arte ed alla storia di Genova; in pittura ha realizzato diverse opere con le quali ha partecipato a esposizioni personali e collettive.

Continue reading