Cookie Policy Una crociera sul Nilo | Ottante
Seleziona una pagina

crociera1Una crociera sul Nilo è un’esperienza indimenticabile durante la quale potrete conciliare cultura, dolce far niente ed evasione. Ogni escursione sarà come un corso di storia, alla ricerca dei templi e dei loro segreti, l’occasione per osservare monumenti faraonici straordinari e scoprire i meravigliosi tesori d’Egitto.Luxor1Tra le tappe assolutamente da non perdere ci sono il tempio di Karnak a Luxor la città dalle cento porte come la chiamò Omero nell’Iliade, costruita nel luogo in cui sorgeva la città di Tebe, capitale dell’Egitto durante il Nuovo Regno, oggi la città di Luxor riveste il ruolo di mecca turistica della Valle del Nilo. Il suo viale più affascinante, la Corniche, è ideale per una passeggiata pomeridiana, dopo il grande caldo della giornata. Luxor2Percorrendo l’incantevole tratta lungo il Nilo si gode l’incanto del sole che si inabissa a ovest, dietro le colline di Tebe. Il vivace centro ha un’atmosfera vittoriana, anche per l’impronta del suo più grande albergo, il Winter Palace Hotel, edificato nel 1880, quando i lunghi viaggi esotici erano un privilegio dei ricchi che sfuggivano al freddo inverno dell’Europa.

valle dei re1Le tombe della Valle dei Re, una necropoli situata sulla riva occidentale del Nilo di fronte a Luxor, luogo di sepoltura dei faraoni del Nuovo Regno (1570-1070 a.C). Sebbene sia vicina al fiume, la valle è celata da alte rocce e la via d’accesso è lunga, stretta e tortuosa, tra le tombe più famose ci sono indubbiamente quelle di Séthi Ier, Aménophis II, Thoutmosis III ed Horemheb oltre a quella di Nefertari.

edfou1Ad Edfu posta a circa 100 km a sud di Luxor, costruita su un piccolo rilievo sulla sponda sinistra del Nilo, si potrà ammirare il tempio di Horus, in uno stato di conservazione ancora quasi perfetto. La costruzione iniziò nel 237 a.C sotto il regno di Tolomeo III nello stesso luogo di un precedente tempio ed è dedicato al dio Horus e a sua moglie Hathor.

assuan1Ad Assuan il Nilo vi apparirà in tutto il suo splendore, Assuan è una città a circa 900 km a sud del Cairo, un tempo era chiamata Sunt, e fu per molti anni il luogo in cui transitavano tutte le merci dirette in Africa. Attraversata dal fiume Nilo, ospita al centro dello stesso l’Isola Elefantina. La costruzione di due imponenti dighe, una chiamata diga vecchia, l’altra diga nuova, costruita con granito (minerale che si trova copioso in questa zona), situata a sud e terminata nel 1971, ha consentito la formazione di un lago artificiale, chiamato lago Nasser..

Sharm-El-Sheikh1Altro scalo quasi irrinunciabile è Sharm-El-Sheikh, una rinomata località turistica egiziana posta nella parte meridionale della penisola del Sinai e bagnata dal Mar Rosso, meta importante per la pratica della subacquea, con sub provenienti da tutto il mondo, offre scenari subacquei di grande bellezza anche grazie alla splendida barriera corallina e una temperatura dell’acqua piacevole per le immersioni. Le immersioni subacque, lo snorkeling, il windsurf e il canottaggio sono comunemente praticati dai turisti. L’agglomerato urbano è stato costruito su iniziativa di imprenditori italiani tra la fine degli anni 80 e l’inizio degli anni 90, in quanto il Sinai era prima un territorio praticamente deserto.

Memphis1Il Cairo è la capitale e la città più popolosa dell’Egitto si trova sulla riva e sulle isole del Nilo, nel nord dell’Egitto, immediatamente a sud del punto in cui il fiume abbandona il corso del deserto e si rompe in tre rami che formano la regione del delta del Nilo. La città ospita anche il più importante Museo Egizio del mondo con lo strepitoso tesoro di Toutankhamon. La zona ovest di Giza, oltre il deserto, è parte dell’antica necropoli di Menphi dove sono situate le piramidi egiziane più famose, tra cui la grande Piramide di Cheope, l’unica sopravvissuta delle antiche sette meraviglie del mondo.

Circa 18 km a sud della città moderna, si trova la città di Menphi e, poco distante, la necropoli di Saqqāra. Queste ultime due sono le città predecessori dell’antica Cairo.

Memphis2A Memphi i pochi resti rimasti dell’antica capitale del regno egizio si trovano di fronte al cimitero di Saqqāra sulla pianura a destra del Nilo, la leggenda narra che fu fondata dal re Minos che fece costruire le mura bianche una fortezza in un’area strappata alle paludi per reprimere eventuali rivolte degli abitanti del basso Egitto appena soggiogati. A sud fece costruire il grande tempio di Ptah.

Sono molte le agenzie viaggio che organizzano queste indimenticabili crociere per una full immersion nella storia dell’Egitto, c’è solo l’imbarazzo della scelta…